LIVERPOOL 1 -1 NAPOLI: ANIMA E CUORE

28/11/2019

LIVERPOOL 1 -1 NAPOLI: ANIMA E CUORE


Andare ad Anfield Road con la pretesa di vincere e dominare il gioco contro i campioni d'Europa in carica, è impossibile. E per le vicessitudini interne che hanno caratterizzato l'inizio di stagione del Napoli, non era folle pensare ad una sconfitta pesante.

Invece, ieri sera ho visto una squadra organizzata, quadrata e convinta dei propri mezzi.
Ma soprattutto, ho visto un gruppo di uomini, che da un mese sta ricevendo offese e attacchi di tutti i tipi, dare l'anima per la maglia. Quindi, credo sia arrivata l'ora di chiedere scusa, o almeno, di riconoscere lo spessore umano e la professionalità di questi ragazzi.
In particolare, vorrei spendere qualche parola d'elogio per i "senatori", ritenuti i responsabili dell' ammutinamento e, di conseguenza, i più bersagliati dalla tifoseria.

Primo tra tutti Allan, che ha ringhiato su ogni pallone per 90 minuti.
Kalidou Koulibaly, da capitano, ha regalato una prova di grandissima attenzione e applicazione.
Dries Mertens oggi ha segnato il centodiciassettesimo gol con la maglia del Napoli, non credo serva aggiungere altro.
A chi invoca la loro cessione perché li considera dei mercenari, consiglio di rifletterci un po' su.

Non sarà stata una prestazione da manuale del calcio, ma ha dimostrato che la squadra è viva. E la reazione rabbiosa di tutti i ragazzi dopo la spinta di Robertson su Di Lorenzo, ne è la prova.

Si inizia ad intravedere il sole...

RAFFAELE D'ANNA

SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM

https://www.instagram.com/angolo_partenopeo/?hl=it